La Sede

La sede del Centro Culturale dispone di una sala di lettura, all’interno della quale possono essere consultati i testi e le dispense relativi all’archivio bibliografico presente. Le documentazioni riguardano vari aspetti della geologia e dell’ingegneria sismica.
Il Centro è dotato di vari strumenti, tra cui un sismografo attivo h24, utile ai fini didattici per spiegare la modalità di propagazione delle onde. Il sismografo è collegato ad una centralina che raccoglie i dati e li invia al computer, tramite il quale è possibile visualizzare i grafici ed operare tutta una serie di considerazioni riguardanti le onde stesse.

 

Il Centro è dotato di vari strumenti, tra cui un sismografo attivo h24, utile ai fini didattici per spiegare la modalità di propagazione delle onde. Il sismografo è collegato ad una centralina che raccoglie i dati e li invia al computer, tramite il quale è possibile visualizzare i grafici ed operare tutta una serie di considerazioni riguardanti le onde stesse.

 

Dal sismogramma è possibile infatti estrapolare tutta una serie di informazioni, utili ad inquadrare il fenomeno che le ha generate.
Tutti i dati raccolti possono essere memorizzati ed archiviati in un apposito file, per cui anche a distanza di molto tempo, si possono analizzare i risultati ottenuti durante le registrazioni.
I dati del sismografo possono inoltre essere utilizzati per scopi di ricerca interni o per studi eseguiti da studenti delle scuole/universitari.
 
 
 
All’interno della sede vi è inoltre la possibilità di analizzare campioni di roccia attraverso un microscopio da petrografia, al fine di distinguerne i diversi tipi di sedimenti e minerali, e l’eventuale presenza di fossili.
Per gli studi del territorio, è possibile l’analisi tridimensionale di fotografie aeree, tramite l’utilizzo di uno stereoscopio.